X
Menu
 

PLUF! 

Scopri la vacanza per la tua famiglia nelle Terre del Monviso!

 

GIOCA ONLINE CON PLUF 
O SCARICA LA APP GRATUITA ANDROID / iOS

ASCOLTA E SCARICA LE CANZONI 
UTILIZZATE DURANTE LE VISITE GIOCATE DI PLUF!

 
 

Scopri le Terre del Monviso!

Perché non provare a scoprire le terre del Monviso?
Ai piedi della montagna simbolo della pianura Padana si apre un ventaglio di valli alpine dove l’accoglienza per le famiglie con bambini è certificata!
Poco distanti da Cuneo, capoluogo della provincia Granda, e da Saluzzo, elegante città che fu sede di un antico marchesato, le valli del Monviso sono un territorio ancora al di fuori dai grandi flussi turistici ma in grado di accogliere, intrattenere e divertire bambini e ragazzi.
In questa porzione di Piemonte enti pubblici e operatori privati hanno allestito, con l’aiuto dell’Unione Europea, un mix di opportunità turistiche, di intrattenimento e di accoglienza appositamente indirizzato alle famiglie con bambini. 

Ad accogliervi troverete Pluf, la mascotte del progetto: un simpatico folletto o “sarvanòt”, come viene chiamato nella lingua occitana che si parla da queste parti: sorridente e amichevole, magari anche un po’ dispettoso come ogni folletto che si rispetti!

Cinque valli (più una)
Il territorio è quello del Sud Ovest del Piemonte, a pochi chilometri da Torino: cinque valli che da tempo lavorano in modo coordinato e congiunto per sviluppare e promuovere il turismo famigliare. Si parte da Nord con la valle Po, dove nasce il principale fiume d’Italia, si scende poi attraverso la valle Varaita, dalla forte anima occitana, la valle Maira, paradiso dei camminatori e degli escursionisti, la valle Grana, scrigno di paesaggi e di gastronomia, fino alla valle Stura, la più estesa e ricca di interessi culturali. Partecipa al progetto anche la vicina zona francese del Guillestrois-Queyras, raggiungibile attraverso il colle dell’Agnello, celebre valico sovente protagonista del Giro d’Italia.

Animazione e intrattenimento
Dall’estate 2019 le terre del Monviso hanno sviluppato nuove modalità di fruizione del proprio patrimonio naturale e culturale con l’utilizzo di forme di linguaggio non convenzionali, in grado di stimolare e di coinvolgere i giovani visitatori.
Tra le opportunità più interessanti messe in atto c’è un vero e proprio festival teatrale gratuito per bambini: cinque compagnie hanno proposto altrettanti spettacoli inediti per scoprire il legame antico e mai dimenticato tra i bambini e la montagna, o rileggere in chiave fiabesca racconti della tradizione e storie popolari.
Ma non solo: nel corso dell’ultimo anno un gruppo di giovani ha deciso di investire il proprio tempo per formarsi come operatori dell’accoglienza turistica: sono state organizzate visite con un approccio teatrale, affiancando intrattenimento e divertimento alle informazioni per facilitare la fruizione di temi talvolta più difficili per un pubblico di bambini.
E ancora: avete mai pensato che scoprire i valori culturali, naturalistici, enogastronomici di un territorio potesse essere un gioco? Ai piedi del Monviso è così: un gioco in scatola vi propone stimoli di visita e di conoscenza, ma in forma ludica: anagrammi, tangram, disegni da fare con una benda sugli occhi sono solo alcune delle possibilità che i vostri figli avranno. Un’esperienza che mette alla base anche un importante messaggio: i partecipanti non sono schierati gli uni contro gli altri, ma giocheranno insieme in una stimolante ed educativa modalità cooperativa, cercando in gruppo di aiutarsi a vincere le sfide del gioco, preparandosi, perché no, per quelle della vita. E se volete, il gioco è disponibile anche online o attraverso una app gratuita Android e iOS.

Un territorio a misura di famiglia
Non solo intrattenimento. Nelle valli del Monviso potrete mettere alla prova le giovani gambe dei vostri figli con escursioni adatte a loro: numerose associazioni del territorio allestiscono calendari di attività di questo tipo pensate proprio per bambini. Ad esempio percorsi lungo i quali trovare tanti altri “sarvanot” come Pluf, che accompagneranno la camminata lasciandosi volentieri fotografare, oppure brevi passeggiate tra affascinanti borgate dove sembra che il tempo si sia fermato o ancora escursioni in bicicletta.
E se invece siete alla ricerca di stimoli culturali per i vostri figli, non mancano le proposte adatte: si trova in queste valli La Fabbrica dei Suoni, il primo parco tematico interamente dedicato alla musica, che i giovani visitatori scoprono e approfondiscono grazie a esperienze pratiche e un contatto diretto con animatori in grado di spiegare come un rumore diventa suono e poi magicamente melodia. Troverete poi altri musei dove anche i più piccoli potranno scovare elementi interessanti, come i giocattoli di un tempo o i banchi di scuola usati ai tempi dei bisnonni.

Una rete di strutture ricettive certificate
Sovente il viaggio porta con sé qualche imprevisto dovuto alla scelta di una sistemazione alberghiera o di un luogo di ristoro non adatto alle esigenze.
Per ovviare a problemi come questo, nelle terre del Monviso sono state catalogate con il marchio di qualità Fam.Viso tutte le strutture pronte ad accogliere le famiglie: fasciatoi, lettini aggiuntivi, scaldabiberon o la dotazione di pannolini di cortesia o ancora di giochi e materiale da disegnare a tavola sono solo alcune delle cose che potrete trovare durante la vostra permanenza. Un occhio di riguardo per chi viaggia con il passeggino si aggiunge così alla tradizionale accoglienza calda e genuina di questo territorio alpino.

 

 
PLUF! INFORMA Vedi tutti
Secondo appuntamento nel Bosco dell’Alevè con le visite teatralizzate del progetto Pluf!
Secondo appuntamento nel Bosco dell’Alevè con le visite teatralizzate del progetto Pluf!
Proseguono gli eventi del calendario dei Racconti Animati di Natura…
23 Agosto 2019 Leggi altro
Una settimana ricca di eventi del Progetto Pluf! in valle Varaita
Una settimana ricca di eventi del Progetto Pluf! in valle Varaita
Da lunedì 12 a sabato 17 agosto sono ben tre…
31 Luglio 2019 Leggi altro
Venerdì 19 luglio a Rossana “Cartoline. I bambini raccontano la montagna”
Venerdì 19 luglio a Rossana “Cartoline. I bambini raccontano la montagna”
Venerdì 19 luglio alle ore 21 va in scena a…
12 Luglio 2019 Leggi altro
#terresmonviso
Turismo nelle Valli Occitane
  • Il gioco di Pluf  transfrontaliero! Ci sono domande sullItalia
  • Gioca con Pluf! Chi di voi sa che  possibile
  • C unape che si posa su un bottone di rosa
  • Stroppo  nota per i suoi magnifici scorci e per
#vallidelmonviso
Turismo nelle Valli Varaita e Po
  • Ringrazio i ragazzi di vasentiero e tripinyourshoes per farci venire
  • Gallo Forcello Lyrurus Tetrix Black Grouse Dal larice controllava tutta
  • Se la quarantena finisse domani qual  la prima cosa
  • Il vostro amato Fiume dopo aver curato i gerani ed
#visitvallemaira
Turismo nella Valle Maira
  • Tornando bambini
  • Scoperte La Sousto dal Col Elva  Valle Maira visitvallemaira
  • Poi nascosta nei boschi di Roccabruna scopri una casa che
  • Un pomeriggio di febbraio in Valle Maira Albergo Le Marmotte
#vallegrana
Turismo nella Valle Grana
  • 2115  Di passaggio Nella storia  larrivo dietro a
  • Si illumina la notte rifugiofauniera collefauniera castelmagno vallegrana fauniera collefauniera
  • DAY 24  Rubrica iorestoacasa Laltro giorno insieme ad Alessio
  • Repost marcocometti       Monte Tibert
#vallestura
Turismo nella Valle Stura
  • La mitica Valle Stura di Demonte! valle vallestura vallesturadidemonte montagna
  • Quando riesci a convertire i domiciliari in qualcosa di positivo
  • Documentario Madre Terra  Documentario realizzato da Alienside Studio per
  • Documentario Madre Terra  Documentario realizzato da Alienside Studio per
#guillestroisqueyras
Turismo nel Guillestrois e nel Queyras
  • Amazing day in Queyras queyras  guillestrois myhautesalpes purealpes
  • Happiness in Queyras queyras guillestrois myhautesalpes purealpes alpes
  • Tempte de ciel bleu dans le Queyras
  • Coucher de soleil dans le Queyras