X
Menu

Secondo appuntamento nel Bosco dell’Alevè con le visite teatralizzate del progetto Pluf!

Secondo appuntamento nel Bosco dell’Alevè con le visite teatralizzate del progetto Pluf!

Proseguono gli eventi del calendario dei Racconti Animati di Natura e Arte, organizzato nell’ambito del progetto Interreg Alcotra Pluf!
Sabato 7 settembre alle ore 11 gli animatori del progetto Pluf! propongono Alevè e il segreto del Bosco Cembro, una visita dedicata ai bambini e alle famiglie allestita con modalità innovative e interattive: una breve passeggiata naturalistica alla portata di tutti e emozionanti animazioni alla scoperta della cembreta dell’Alevè, la più estesa delle Alpi. 

C’è un bosco dove vivono alberi secolari, che raccontano vecchie storie, ricche di misteri, segreti e poesia. Con gli animatori del progetto Pluf andremo alla scoperta della cembreta dell’Alevè, la più grande delle Alpi e forse, se saremo fortunati, riusciremo a incontrare l’albero più antico, lo spirito guida custode del bosco.

Le visite teatralizzate del progetto Pluf! tornano in Valle Varaita. Preparate scarpe da camminata, abbigliamento comodo e pranzo al sacco!

Sabato 7 settembre alle ore 11 si tiene il secondo appuntamento con Alevè e il segreto del Bosco Cembro, la “visita teatralizzata” nel Bosco dell’Alevè dedicata ai bambini e alle famiglie e proposta nell’ambito del progetto Pluf. 

Cinque animatori, che hanno seguito nello scorso inverno un “Corso per la Progettazione di Visite turistiche teatralizzate”, condurranno i partecipanti in una breve passeggiata naturalistica nel bosco, alla scoperta delle sue storie e delle sue leggende, con la speranza di incontrare lo spirito guida del bosco, il suo albero più antico. Nel corso della passeggiata sono in programma alcune sorprese che faranno vivere ai bambini e ai genitori una vera e propria “avventura” nel bosco, tra divertimento, riflessioni e attività varie.

L’appuntamento è il penultimo del calendario dei Racconti Animati di Natura e Arte che, sotto l’acronimo di Rana Pluf, è organizzato nell’ambito del progetto Interreg Alcotra Pluf!, un modo divertente e affascinante per visitare il territorio, conoscerlo e amarlo, un programma di dodici visite dedicate alle famiglie e ai bambini e sei visite riservate alle scuole, che stanno animando il territorio da maggio e fino all’ottobre di quest’anno, costituendo una vera e propria offerta turistica prima mancante.

L’attività è gratuita, con prenotazione obbligatoria: sono necessarie scarpe da trekking, abbigliamento comodo e pranzo al sacco. 

Appuntamento al parcheggio all’ingresso della borgata Villaretto, frazione di Pontechianale.

Info e prenotazioni: Valentina tel. 320.0616965

Per saperne di più sulle visite teatralizzate

A novembre 2018 è partito il “Corso per la Progettazione di Visite turistiche teatralizzate” il cui scopo è stimolare la creatività di persone che si adoperino sul territorio nell’accoglienza turistica e in attività rivolte alle famiglie ,ai bambini e alle scuole.

Questo corso fa parte del Progetto Interreg Alcotra PLUF! – Progetto Ludico Unificato per Famiglie, promosso dall’Unione Montana Valle Varaita in qualità di capofila di un ampio partenariato transfrontaliero che comprende l’Unione Montana dei Comuni del Monviso, l’Unione Montana Valle Maira, l’Unione Montana Valle Grana, l’Unione Montana Valle Stura, il Consorzio BIM – Bacino Imbrifero Montano del Varaita e l’Office de Tourisme du Guillestrois et du Queyras, ed è stato organizzato a cura di Compagnia Il Melarancio, UnoTeatro e La Fabbrica dei Suoni. 

Per i dieci partecipanti sono stati sei mesi di formazione, workshop, escursioni sul territorio e infine di progettazione. 

Grazie all’ospitalità e alla collaborazione degli enti locali, sono sei le località coinvolte nel progetto e protagoniste degli eventi: l’Abbazia di Staffarda nel comune di Revello, la borgata Museo Balma Boves di Sanfront, Campomolino nel comune di Castelmagno, la borgata partigiana Paraloup nel comune di Rittana, il bosco dell’Alevè in valle Varaita e i Ciciu di Villar San Costanzo.

Il progetto PLUF! prevede inoltre la definizione di nuove modalità di fruizione del patrimonio naturale e culturale con l’utilizzo di forme di linguaggio non convenzionali, in grado di stimolare e di coinvolgere i giovani visitatori. Per questa ragione, oltre al calendario di visite teatralizzate si stanno allestendo altre attività di animazione turistica, per dare del territorio un’immagine ludica ed accogliente nei confronti dei bambini di tutte le età e nazionalità.

Nello specifico, il progetto prevede la realizzazione di un gioco in scatola dedicato al territorio, che verrà distribuito in comodato d’uso gratuito alle strutture ricettive che lo potranno offrire agli ospiti per ampliare la proposta di intrattenimento e costituirà la base per un calendario di visite giocate, vere e proprie “animazioni di piazza” che coinvolgeranno i bambini in vacanza sul territorio e i residenti, l’organizzazione di una rassegna teatrale per bambini e ragazzi composta da cinque spettacoli originali, che verranno messi in scena con repliche in ciascun ambito territoriale. In realizzazione anche un catalogo di strutture ricettive e di operatori dell’intrattenimento turistico e culturale “family friendly”.

Share