X
Menu

Un marchio di qualità per l’accoglienza turistica delle famiglie con bambini

Un marchio di qualità per l’accoglienza turistica delle famiglie con bambini

Un marchio di qualità per l’accoglienza turistica delle famiglie con bambini

Aperte le adesioni al sistema FAM.VISO, promosso nell’ambito del progetto PLUF! – Progetto Ludico Unificato per Famiglie e rivolto a strutture ricettive, esercizi di somministrazione alimenti e bevande, enti pubblici, organizzazioni culturali e ricreative che operano sul territorio transfrontaliero del Monviso.

Proseguono le attività del progetto Interreg Alcotra PLUF! – Progetto Ludico Unificato per Famiglie, finalizzato alla creazione di un’area turistica riconosciuta e certificata per la qualità dell’accoglienza turistica rivolta alle famiglie e ai bambini sul territorio transfrontaliero del Monviso, che comprende sul versante italiano le valli Stura, Grana, Maira, Varaita e Po e la città di Saluzzo e sul versante francese le zone del Guillestrois e del Queyras.

L’obiettivo principale del progetto, portato avanti dall’Unione Montana Valle Varaita in qualità di capofila di un ampio partenariato transfrontaliero che comprende l’Unione Montana dei Comuni del Monviso, l’Unione Montana Valle Maira, l’Unione Montana Valle Grana, l’Unione Montana Valle Stura, il Consozio BIM – Bacino Imbrifero Montano del Varaita e l’Office de Tourisme du Guillestrois et du Queyras, è fare emergere l’area delle Valli Occitane del Monviso come territorio accogliente e turisticamente appetibile per il mercato turistico familiare e scolastico, attraverso una più attenta valorizzazione delle sue risorse naturali, culturali, paesaggistiche ed umane.

Per ottenere questo obiettivo è in fase di creazione un marchio di qualità dell’accoglienza per famiglie: identificato dal nome FAM.VISO, si tratta di un sistema di certificazione che valorizza tutte le realtà che, inserite nel settore turistico a vario livello e titolo, hanno a disposizione dotazioni adatte alle famiglie con bambini e alle specifiche esigenze di questa tipologia di turisti.

Seggioloni o tavoli a misura di bambino, fasciatoi in ambienti accessibili ai clienti, giochi o materiale da disegno per bambini sono solo alcuni dei parametri che il sistema di certificazione prende in considerazione per l’adesione al marchio di qualità. I criteri e le modalità di adesione al marchio sono stati studiati in seguito ad un censimento delle strutture ricettive, effettuato lo scorso anno e dal quale è emerso che molte delle realtà turistiche dell’area in cui si svolge il progetto sono in possesso dei requisiti per aderire a questo strumento di promozione e di valorizzazione del mercato turistico locale. Scopo di FAM.VISO è quindi far emergere chiaramente la vocazione di questo territorio nei confronti del target turistico famigliare.

Tutte le strutture ricettive, gli esercizi di somministrazione di alimenti e bevande, gli enti pubblici e le organizzazioni culturali e ricreative che operano sul territorio possono aderire gratuitamente a questo sistema di accoglienza, che verrà promosso attraverso la realizzazione di strumenti informativi cartacei e digitali, mediante la veicolazione di informazioni attraverso canali giornalistici, social e digitali in genere e con la partecipazione a fiere internazionali di settore.

Presso le Unioni Montane aderenti al progetto, alle quali è possibile richiedere tutte le informazioni necessarie, è disponibile il protocollo per l’adesione al sistema di accoglienza; nelle prossime settimane alcuni incaricati delle Unioni Montane prenderanno contatti con le diverse realtà di ciascun ambito territoriale per proporre l’adesione al progetto.

“Si tratta di un’interessante opportunità per presentarsi al target del turismo familiare e scolastico come aderenti ad una rete in grado di soddisfarne le specifiche esigenze, – sottolinea il Presidente dell’Unione Montana Valle Varaita, capofila del progetto, Silvano Dovetta ­- mettendo in evidenza un’offerta di prodotti e servizi dedicati per famiglie ben strutturata ed organizzata, lavorando in rete con altri operatori e contribuendo ad incrementare la presenza di turisti sul territorio”.

 

Il progetto PLUF! prevede inoltre la definizione di nuove modalità di fruizione del patrimonio naturale e culturale con l’utilizzo di forme di linguaggio non convenzionali, in grado di stimolare e di coinvolgere i giovani visitatori. Per questa ragione, oltre al sistema di accoglienza certificato si stanno allestendo altre attività di animazione turistica, per dare del territorio un’immagine ludica ed accogliente nei confronti dei bambini di tutte le età e nazionalità.

Nello specifico, il progetto prevede la realizzazione di un gioco in scatola dedicato al territorio, che verrà distribuito in comodato d’uso gratuito alle strutture ricettive che lo potranno offrire agli ospiti per ampliare la proposta di intrattenimento e costituirà la base per un calendario di visite giocate, vere e proprie “animazioni di piazza” che coinvolgeranno i bambini in vacanza sul territorio e i residenti, l’organizzazione di una rassegna teatrale per bambini e ragazzi composta da cinque spettacoli originali, che verranno messi in scena con repliche in ciascun ambito territoriale. In calendario anche una serie di visite turistiche teatralizzate a luoghi e beni di particolare interesse del territorio, a cura di professionisti che stanno seguendo uno specifico corso di specializzazione organizzato nell’ambito del progetto PLUF.

Share